Leda Vignardi Paravia Premio Marietta 2006

LedaLeda Vigliardi Paravia vive a Parigi da anni, è delegata onoraria dell’Accademia Italiana della Cucina a Parigi e consigliere gastronomica per l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi, ha scritto numerosi volumi sulla cucina regionale italiana (tra cui La cuisine italienne, 160 recettes, nella collezione “De mère en fille”, Di madre in figlia”, nel 2000) e ha svolto un’intensa opera di divulgazione.

Prima di approdare alla gastronomia, Leda Vigliardi Paravia ha vissuto diverse vite, proprio come i gatti: negli anni ’60 si è occupata di musica leggera nell’industria discografica italiana, poi è passata all’arte, all’architettura e alla decorazione, fino ad approdare – all’inizio degli anni ’80 – alla sua grande passione per la cultura gastronomica. I primi passi da gourmand li ha mossi a Roma, fondando la Scuola gregoriana di cucina regionale italiana, attiva fino al 1985. Poi, trasferitasi a Parigi nel 1986, in oltre 20 anni è riuscita a diventare punto di riferimento autorevole per la cultura culinaria della sua terra, una vera “gladiatrice” dei sapori italiani in Francia.
Leda Vigliardi è delegata onoraria dell’Accademia Italiana della Cucina a Parigi, consigliere gastronomica per l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi, ma anche Commandeur dei Cordon Bleus di Francia, segno che la sua passione per la cucina non si ferma ai confini geografici itaiani. La sua intensa attività come giornalista gastronomica l’ha portata a collaborare in questi anni con numerose testate, La gola di Milano e Italia

Oggi in Italia, l’Express, Autrement e Cuisine et Vins de France in Francia, El Pais in Spagna, e Slow, la rivista fondata da Slow Food tradotta in numerose lingue. Ma la sua attività di divulgazione non si ferma alla carta stampata: nel 2003 e 2004 ha animato insieme a Jean Luc Petitrenaud alcuni programmi sulla gastronomia italiana andati in onda su tv e radio francesi. Tra le attività più rilevanti per la difesa e la valorizzazione per la tradizione gastonomica italiana, negli anni ‘90 Leda ha fondato “L’invito”, una associazione per la diffusione della gastronomia italiana sotto il patronato dell’Istituto Italiano di cultura di Parigi e dell’Ambasciata Italiana in Francia, che si è trasformata dal 94 al 96 una vera propria scuola di cucina italiana che ha fatto impazzire gli amanti della buona cucina italiana a Parigi.

Al suo attivo conta numerosi volumi sulla cucina regionale italiana, tra cui La cuisine italienne, 160 recettes, nella collezione “De mère en fillie”, (Parigi, 2000, seconda edizione 2004), Casanova, un vénitien gourmand (Parigi, 1998, pubblicato anche in Italia e Germania), Gourmet Italian Cooking, il primo CD Rom sulla cucina regionale italiana (Tel Aviv, 1995), Je Mange et J’aime ça: Les 100 Meilleures Recettes du Terroir Italien (Paris, 1994, tradotto anche in turco e coreano), La Gastronomia del Friuli e Umbria da Scoprire (1989 e 1988). Ha inoltre curato il capitolo relativo alle ricette italiane nel volume Carte Postale Gourmande di Jean Luc Petitrenaud (Parigi, 2005), tutta la parte riguardante l’Italia nel volume Larousse Gastronomique, la “Bibbia” della gastronomia internazionale (Parigi, 1996) e ha collaborato al Dizionario della Gastronomia diretto da Alberto Capatti (Novara, 1990).

E la sua passione per la cucina si esprime anche tra le mura domestiche, dove ama ricevere gli amici, anche senza preavviso, e inventare piatti nuovi e originali, scegliendo da un frigorifero sempre pieno di buoni prodotti della migliore tradizione italiana.

CONTATTACI

Compila il modulo di seguito per contattarci.

Sending

©2019 Festa Artusiana - Comune di Forlimpopoli - C.F. 80005790409 - P.IVA 00616370409 - piazza Fratti 2, 47034 Forlimpopoli (FC) - Sito internet realizzato da manuelragazzini.it - Privacy Policy

  • T  T  T  T  

Log in with your credentials

Forgot your details?