Pellegrino Artusi

Pellegrino Artusi,  liberale moderato e patriota convinto, progetta il suo ricettario come contributo alla costruzione di una cultura nazionale, incidendo nel profondo della quotidianità degli italiani.  Al pari di un moderno cantore delle gesta degli italiani ai fornelli, Artusi riprende le tradizioni orali e i suggerimenti dei lettori, li  codifica in modo intelligente e li ha unisce in un unico manuale,

“La Scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” , regalando all’Italia il senso di una gastronomia unitaria. Anche dal punto di vista linguistico, rovesciando la nomenclatura utilizzata con l’abbandono progressivo dei francesismi che dominavano da secoli,  compie una vera rivoluzione.

Nella ricetta del caciucco, Artusi infatti scrive: “Dopo l’Unità d’Italia mi sembrava logica conseguenza pensare all’Unità della lingua parlata”.

Uomo di cultura, critico letterario, scrittore, gastronomo, il commerciante Artusi è  unanimemente riconosciuto come il padre della cucina e divulgatore della lingua italiana. Nasce a Forlimpopoli il 4 agosto 1820, da Teresa Giunchi e Agostino Artusi. Dopo gli studi al Seminario di Bertinoro, comincia ad occuparsi degli affari paterni.

Nel 1851, dopo l’irruzione a Forlimpopoli della banda  del Passatore, la  famiglia Artusi  si trasferisce a Firenze, dove continua l’attività commerciale prelevando un banco di seta. Artusi gode di una vita agiata, ma non perderà mai di vista le sue passioni per la letteratura e la cucina.

Ritiratosi a vita privata, nel 1865, con Firenze capitale e il trasloco  in Piazza D’Azeglio, si dedica a tempo pieno a suoi interessi culturali, scrivendo, senza grande successo, prima una biografia di Foscolo e poi “Osservazioni in appendice a 30 lettere del Giusti”, entrambi pubblicati a proprie spese.

libro_artusiLa qualità delle ricette, la capacità di scegliere le più rappresentative e di esporle in modo semplice e chiaro sono solo alcune delle ragioni del successo irresistibile che arride invece al suo terzo libro,  “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”, la cui prima edizione viene  pubblicata  nel 1891.

Fino al 1911, anno della morte, Artusi ne curerà direttamente 15 edizioni, arricchite  ogni volta di aggiustamenti linguistici e nuove ricette, grazie anche ai consigli dei lettori e delle lettrici. Nel 1931 le edizioni  giungono a quota 32 e l’Artusi (ormai il manuale veniva chiamato con il nome del suo autore) era uno dei libri più letti dagli italiani, insieme ai Promessi Sposi e a Pinocchio

 “La Scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” è un successo editoriale che trova pochi termini di paragone: viene continuamente ripubblicato secondo il dettato dell’autore; viaggia nelle valigie degli emigranti; viene tuttora regalato alle spose come augurio per una buona vita matrimoniale. L’opera è stata tradotta in inglese, tedesco, olandese, spagnolo, portoghese, russo, francese.

Un motivo che rende inimitabile questo libro è il modo in cui è scritto. Arguto, ironico, mai prescrittivo ma sempre complice del suo lettore, Artusi “racconta” le ricette infarcendole di storie e di aneddoti, al punto da dimenticare, quando arriva a parlare del pavone, i dettagli della preparazione. La lettura è sempre piacevole, intrisa di espressioni vivaci e colorite, talvolta di matrice popolaresca, talvolta letteraria.

“La Scienza in cucina” è un libro da consultare e da usare, ma anche da leggere serenamente, in salotto o in cucina, con la leggerezza di chi, come Artusi, ama fare le cose con cura ma senza prendersi troppo sul serio.

Pellegrino Artusi, dopo sessant’anni anni  vissuti a Firenze, non può scordare il paese natale, tanto da nominarlo, inaspettatamente,  esecutore ed erede testamentario.

Per saperne di più

Pellegrino Artusi su Wikipedia

www.pellegrinoartusi.it

Clicca sui link di seguito per scaricare la copia del libro “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”:
.PDF (2,1MB)
.RTF (2,3MB)

CONTATTACI

Compila il modulo di seguito per contattarci.

Sending

©2017 Festa Artusiana - Comune di Forlimpopoli - C.F. 80005790409 - P.IVA 00616370409 - piazza Fratti 2, 47034 Forlimpopoli (FC) - Sito internet realizzato da manuelragazzini.it - Privacy Policy

  • T  T  T  T  

Log in with your credentials

Forgot your details?