Questo sito fa parte del NetWork Artusiano
lunedž
martedž
mercoledž
giovedž
venerdž
sabato
domenica
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22sabato
23domenica
24lunedž
25martedž
26mercoledž
27giovedž
28venerdž
29sabato
30domenica

La Festa Artusiana 2013 - XVII Edizione

XVIII Festa Artusiana - Nuovo anno, nuovi eventi


Si è appena conclusa la XVII edizione della festa Artusiana.
Per nove giorni tanti ospiti si sono seduti alla tavola del gusto, della cultura e dello spettacolo, imbandita dalla Città di Forlimpopoli. Non solo la cucina, con oltre 50 punti di ristorazione, ma anche  incontri, eventi, mostre, concerti, teatro hanno soddisfatto i tanti appetiti.

Prima di sparecchiare, abbiamo definito le date della prossima edizione, quella della maturità con nuovi eventi, incontri, degustazioni, spettacoli.

XVIII edizione: dal 21 al 29 giugno 2014. Vi aspettiamo.

Chiusura col botto per la Festa Artusiana


Chiusura col botto per la Festa Artusiana che ha fatto di Forlimpopoli per nove giorni la capitale del cibo


Forlimpopoli - Altro che diciassette porta sfortuna, la Festa Artusiana ancora una volta ha confermato Forlimpopoli a baricentro della cucina nazionale e internazionale, forte dei suoi 150 appuntamenti fra laboratori, degustazioni e mostre, la ventina di incontri imperniati sulla cultura del cibo, e gli oltre 40 punti di ristorazione dislocati in diversi luoghi, in aggiunta agli 11 ristoranti già presenti nella città. Malgrado il tempo non sempre clemente, altissima è stata la partecipazione nelle nove serate della Festa, con il picco toccato nell'ultimo weekend con un numeri straordinari di partecipazione.

"Questo fine settimana possiamo dire che la Festa ha chiuso con il botto a testimonianza della potenzialità di questo evento che sa attirare gente da vicino e da lontano - afferma il sindaco Paolo Zoffoli - E' la formula che funziona, resa possibile grazie al lavoro e all'impegno di tanti volontari e di tanti amici che credono a questa iniziativa: una ristorazione di qualità, unita a tanti eventi culturali e spettacoli che fanno della nostra città il perno della cucina nazionale e internazionale grazie a Pellegrino Artusi. È il gioco di squadra la forza della Festa, un patrimonio che dobbiamo valorizzare sempre di più".

Forlimpopoli, con  i francesi di Villeneuve Loubet e del Beaujolais, gli austriaci di Traun, la Croazia che è entrata ieri in Europa, con la città di Rovigno, gli spagnoli della Cuina de Sils in Catalogna, i Filippini di Manila e le tante realtà romagnole e italiane, della nostra penisola, è stata un centro di incontro nazionale e internazionale, grazie ad Artusi.

Volge lo sguardo già alla prossima edizione l'assessore alla Cultura Mauro Grandini: "siamo soddisfatti per il risultati di questa festa che ha dimostrato una buona tenuta. La speranza è che la prossima edizione sappia concentrarsi sui nuovi prodotti e innovarsi sulle piccole opportunità. Riguardo alle proposte culturali, molto buona è stata la proposta musicale nel palco basso del fossato della rocca e del jazz, così come la direzione artistici di Simone Toni per gli spettacoli di strada. Premiati dal pubblico gli aperitivi di Casa Artusi con la presentazione di libri e particolarmente apprezzata la mostra su Fellini che continua all'interno del cinema Verdi".

Appuntamento al 2014, con il raggiungimento della maggiore età della Festa Artusiana (21-29 giugno)

Festa Artusiana 2013: dal 22 giugno al 30 giugno


Nove giorni in compagnia di Pellegrino Artusi con incontri, degustazioni, concerti, mercatini, riflessioni sul cibo e le Mariette d'oggi


Trait d'union della XVII° edizione la cucina italiana nel mondo

È inutile girarci intorno: quella Artusiana è una festa militante, in difesa e a tutela dei prodotti di qualità, nel rispetto della tradizione. Una scommessa ispirata al padre indiscusso della cucina italiana, Pellegrino Artusi, al quale, il suo comune di nascita, dedica nove giorni di riflessioni, degustazioni e incontri.

È la Festa Artusiana, l'appuntamento che in giugno (22-30) trasforma Forlimpopoli nel baricentro della cucina nazionale, grazie a oltre 150 appuntamenti fra laboratori e degustazioni, e una ventina di incontri imperniati sulla cultura del cibo. Un grande palcoscenico del gusto ai piedi della rocca trecentesca, in pieno centro storico, dove le strade vengono rinominate e i vicoli e le piazze si caratterizzano come veri e propri percorsi gastronomici. Tutto questo grazie a oltre 60 ristoranti allestiti appositamente per la festa che si aggiungono a quelli già attivi a Forlimpopoli.

Peculiarità dell'appuntamento artusiano è quello di affiancare il cibo inteso come piacere del palato, alla riflessione culturale e sociale della tavola: al suo uso consapevole, la sua sostenibilità ambientale, la tipicità, per citare alcuni temi. In questa direzione, diversi gli appuntamenti e gli incontri di alto livello, in compagnia di studiosi e ricercatori universitarie anche operatori del settore.

Cuore della festa di questa XVII° edizione, anche per accompagnare l'azione di Casa Artusi all'estero, un tema mai abbastanza  approfondito: la cucina italiana nel mondo, ieri e oggi.


La cucina italiana nel mondo


Dopo aver parlato di Artusi in tanti paesi del mondo, soprattutto in occasione del centenario del 2011 con la mostra documentaria e il relativo catalogo multilingue "100, 120, 150: Pellegrino Artusi e l'unità italiana in cucina", questa edizione della Festa Artusiana cerca di mettere a fuoco, il grande tema della cucina italiana nel mondo.

La cucina italiana ha preso forma, nei secoli, come condivisione di culture locali che si sono incrociate, sovrapposte, arricchite reciprocamente. In questo lungo processo storico - a cui Pellegrino Artusi un secolo fa ha dato un'improvvisa accelerazione - il paese ha visto consolidarsi un'identità gastronomica multiforme e mutevole, ricca di solide tradizioni e di stimolanti innovazioni.

Ebbene, quale ruolo ha avuto in questa storia l'apporto degli italiani emigrati all'estero? Come è stata proposta e interpretata la cucina italiana fuori d'Italia? Che forma hanno preso le nostre tradizioni gastronomiche al contatto con culture diverse? Lo straordinario successo che la cucina italiana incontra oggi nel mondo è frutto della sua forte personalità o della sua capacità di adattamento?

Su questi temi si discute a Casa Artusi domenica 23 giugno alle ore 18,30. Ne parlano Massimo Montanari (Università di Bologna), Simone Cinotto (Università di scienze gastronomiche, Pollenzo), Emanuela Scarpellini (Università di Milano), Margarita Fores, (Casa Artusi Filippine) e, in collegamento Skype dalla California, il Premio Artusi 2007 Gino Angelini. Insieme a loro, altri protagonisti della ristorazione italiana in collaborazione con l'Associazione CIM Cuochi italiani nel mondo diretta da Marco Medaglia.

Sfoglia il programma dettagliato della Festa Artusiana 2013

Scarica il programma dettagliato della Festa Artusiana 2013


programma dettagliato della Festa Artusiana 2013 (pdf - 3.744,3 KB)

Scarica l'inserto spettacolo Festa Artusiana 2013

inserto spettacolo Festa Artusiana 2013 (pdf - 310,6 KB)

Ravenna 2019 Prove tecniche

Il Comune di Forlimpopoli sostiene la candidatura di Ravenna come città capitale della cultura nel 2019.

La Festa Artusiana 2013 è inserita nel cartellone di eventi  "Ravenna 2019 Prove tecniche".

foto di Enrico Filippo -Camerachiara

Spettacoli


Tante le proposte spettacoli, dalle performance di strada ai concerti, dagli spettacoli per i bambini, alla musica popolare, il blues e il jazz.

Quest'anno gli spettacoli di strada che caratterizzano la festa avranno una regia d'autore: Simone Toni, apprezzato attore e regista, è incaricato della Direzione Artistica, con il compito di selezionare attori non professionisti all'interno  delle scuole di teatro da lui condotti.

Gli artisti selezionati parteciperanno ad un  laboratorio propedeutico a creare occasione di intrattenimento alla Festa, con temi legati al cibo, alla fame e, inevitabilmente, alla nostra Commedia dell'Arte.

Nell'ambito della Festa Artusiana si ripropone ArtusiJazz, festival organizzato dall'Associazione Culturale "Dai de Jazz" di Forlimpopoli che è diventato un appuntamento consolidato per ascoltare dal vivo, nella corte della Rocca, i nomi più importanti del panorama jazzistico italiano.

Importanti le proposte della Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli che ha guadagnato negli anni, con un lavoro rigoroso di ricerca e studio, grande credito sia nel panorama nazionale sia in quello internazionale (www.musicapopolare.net).

.

Informacibo Media Partner Festa Artusiana 2013

Quest'anno la Festa Artusiana è seguita da Informacibo, il web journal  dedicato a chi ama il buon gusto, non solo a tavola.

Festa Artusiana - Comune di Forlimpopoli - C.F. 80005790409 - P.IVA 00616370409 - piazza Fratti 2, 47034 Forlimpopoli (FC) - tel.0543.749111 - info@festartusiana.it

web design: Wafer