Questo sito fa parte del NetWork Artusiano
lunedž
martedž
mercoledž
giovedž
venerdž
sabato
domenica
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21sabato
22domenica
23lunedž
24martedž
25mercoledž
26giovedž
27venerdž
28sabato
29domenica
30

La Festa Artusiana 2015 - XIX Edizione

Grazie a tutti per la partecipazione al 18°compleanno della Festa Artusiana. Arrivederci alla prossima edizione prevista dal 20 al 28 giugno 2015.

Festa Artusiana

Premio Artusi a Enzo Bianchi

Enzo BianchiVerrà conferito sabato 11 ottobre, alle ore 17 in Casa Artusi, il Premio Artusi 2014 attribuito a Enzo Bianchi.

Su indicazione del Comitato Scientifico di Casa Artusi, il La Città di Forlimpopoli ha deciso di conferire il prestigioso Premio a Enzo Bianchi perché,  fondatore e priore della comunità monastica di Bose, si è segnalato come personaggio di spicco della cultura italiana, non solamente in ambito religioso ma nel dialogo continuo con la società laica e i suoi valori di democrazia, tolleranza, ospitalità. Testimone della spiritualità cristiana in uno spirito di riflessione critica e di servizio alla comunità, ha contribuito a valorizzare l'attenzione alle piccole cose della vita quotidiana, in apparenza umili ma potenzialmente cariche di straordinari valori (la pazienza, la capacità di attesa, il rispetto delle regole) che fanno anche parte della più autentica tradizione contadina. La cultura del cibo, in particolare, ha trovato in lui un interprete nella duplice prospettiva del rispetto per il lavoro che l'uomo impiega a procurarlo e prepararlo, nonché della commensalità e della condivisione come dimensione specifica del gesto alimentare. Tali valori, propri anche del messaggio artusiano, sono importanti da sottolineare in un momento in cui il tema del cibo sembra talora imboccare la deriva dello star-system e dello spettacolo fine a se stesso.

Boom di presenze per la XVIII° Festa Artusiana

Grande successo di pubblico per la XVIII° Festa Artusiana che dal 21 al 29 giugno 2014 ha reso omaggio al suo illustre cittadino Pellegrino Artusi richiamando circa 20mila persone a serata, con picchi di 30mila persone. Una edizione di successo che ha confermato Forlimpopoli baricentro della cucina nazionale e internazionale, forte dei suoi 150 appuntamenti fra laboratori, degustazioni e mostre, una ventina di incontri imperniati sulla cultura del cibo, 51 punti di ristorazione dislocati in diversi luoghi, in aggiunta agli 11 ristoranti già presenti nella città. Grande la partecipazione agli eventi musicali, teatrali, al cinema, alle mostre, agli incontri in Piazza Berta e Rita e agli aperitivi di Casa Artusi.

"Ringraziamo tutti coloro che hanno consentito alla buona riuscita di questa diciottesima edizione, ai tanti volontari e amici che credono in questa manifestazione, al pubblico che ancora una volta è accorso in massa a Forlimpopoli - affermano il sindaco Mauro Grandini e l'Assessore Adriano Bonetti - L'offerta culinaria di qualità, i numerosi eventi culturali e gli spettacoli, la riapertura di alcuni luoghi negli anni passati non fruibili (pensiamo ad esempio al vicolo Morto), hanno fatto sì che ancora una volta la Festa Artusiana rispondesse alla grande a questo evento. Un plauso va al lavoro di Simone Toni, al suo laboratorio Artusiano, che ha portato all'evento artisti di ottima qualità, molti dei quali non conoscevano la nostra realtà. Siamo aperti, infine, a una riflessione per esaltare il tessuto associativo della città, di cui, siamo certi, potrà dare un ulteriore valore aggiunto alla festa".



Nove giorni all'insegna del "mangiar bene"

Con la Festa Artusiana Forlimpopoli rende omaggio al suo concittadino più illustre, Pellegrino Artusi, riconosciuto non solo come padre indiscusso della cucina italiana moderna, ma anche quale grande divulgatore della lingua nazionale. Il suo celebre manuale, "La Scienza in cucina e l'arte di mangiar bene", è considerato un importante strumento che ha contribuito a formare l'identità e l'unificazione culturale, sia gastronomica che linguistica, del nostro Paese.

La Festa offre ai sempre più numerosi visitatori un programma ricco di proposte gastronomiche, degustazioni tematiche, spettacoli musicali e teatrali, mostre, incontri e approfondimenti culturali capace di soddisfare anche i 'palati' più esigenti.

Tutte le sere, dalle 19 alle 24, il centro storico su cui domina l'imponente rocca trecentesca, si trasforma in 'città da assaggiare' in cui cortili, vicoli, strade e piazze sono rinominati secondo i capitoli del manuale artusiano. E, come è oramai tradizione, vengono assegnati a personaggi di chiara fama il "Premio Artusi" e il "Premio Marietta ad honorem".

Per nove sere Forlimpopoli si fa Capitale del 'mangiar bene' grazie anche alla collaborazione con Casa Artusi, il primo centro di cultura gastronomica in Italia dedicato alla cucina domestica.

Benvenuti alla Festa Artusiana

La Festa Artusiana, come una figlia amata e coccolata dai genitori e dai parenti tutti, ha raggiunto la maggiore età in buona salute ed è pronta alle nuove esperienze che anche il destino e le circostanze contribuiranno a costruire.
La festa dei 18 anni è un momento di gioia e un momento di riflessione; quindi, senza timor di smentita, possiamo sostenere che la manifestazione è cresciuta di anno in anno,  tanto da essere così diversa da quando ci chiedevamo, per la prima volta, se saremmo stati all'altezza del compito e se avessimo trovato buoni compagni di viaggio.
Oggi vediamo che la festa è bella e grande e che tutti noi siamo maturati con lei, sostenuti dalla consapevolezza di essere protagonisti, insieme, di un evento singolare che tiene unito, nel nome di Artusi, un territorio ampio e ricco.
Ciascuno potrà vivere la festa della maturità scegliendo fra molteplici eventi e invitanti proposte gastronomiche, all'insegna della cultura e del buon gusto.
In occasione della Festa, anche il Museo Archeologico, custode del nostro illustre passato, verrà riaperto al pubblico, a conclusione di un notevole intervento di riqualificazione e riallestimento dell'intero percorso espositivo.
Tanti sono anche gli ospiti che, da terre vicine e lontane, trovano nella festa una  importante occasione di incontro, uno spazio per rappresentare e raccontare la propria storia, da conoscere e condividere, attraverso il cibo e non solo.
Ma se la festa è oggi un evento di rilievo, occorre ricordare che i forlimpopolesi, con  un pizzico di ambizione, sono i primi a ingegnarsi per offrire il meglio ai visitatori, sia che si tratti di cibo (per parlare di tanto altro), sia di musica e di teatro.
La piccola città di Forlimpopoli, al cuore della Romagna, organizza una manifestazione che è diventata, per molti, un appuntamento imperdibile e che permette di sentirci, con orgoglio quanto basta, forlimpopolesi, romagnoli e cittadini del mondo.
Lo stesso sentimento che ha portato Artusi a curiosare in tutte le cucine regionali, buttando il palato oltre confine, senza mai smettere (a riprova il testamento) di pensare alla città natale, nominata erede  ed esecutore testamentario.
Dimenticato dalla sua terra natale, Artusi serbava della sua città "un tenero ricordo" e  i romagnoli devono essergli mancati assai se nell'autobiografia scrive: "in Romagna basta che vi siate veduti una volta o due che nasce una confidenza, un affiatamento tale da parere una conoscenza di vent'anni".
Così quest'anno, al di fuori di luoghi comuni e sindromi da campanile, vorremmo offrire  all'idea di Romagna una nuova giovinezza, farla conoscere ai tanti turisti che verranno in Italia, grazie ad EXPO, nelle cui iniziative propedeutiche rientra anche la Festa Artusiana. Perché, come diceva Tonino Guerra, la Romagna "è un posto dove ti senti bene".
Così questa edizione finirà, la domenica 29 sulle note di Romagna mia, scritta 60 anni fa dall'indimenticato maestro Secondo Casadei.
Buona Festa e Buona Romagna a tutti.

Il Sindaco
Mauro Grandini

Sfoglia il programma dettagliato della Festa Artusiana 2014

Festa Artusiana - Comune di Forlimpopoli - C.F. 80005790409 - P.IVA 00616370409 - piazza Fratti 2, 47034 Forlimpopoli (FC) - tel.0543.749111 - info@festartusiana.it

web design: Wafer

Hosting TITANKA! Spa