Venerdì 29 giugno 2018

ore 18.30 – Casa Artusi (Via Costa, 27)
Visita guidata
SCOPRI CASA ARTUSI
Visita guidata in Casa Artusi: la Chiesa dei Servi, la Biblioteca e l’Archivio della corrispondenza personale di Pellegrino Artusi, la Biblioteca di Gastronomia Italiana, la Scuola di Cucina e soprattutto Pellegrino Artusi, unanimemente considerato il padre della moderna cucina italiana. Chi è Pellegrino Artusi e come Casa Artusi ogni giorno porta avanti questa eredità così importante non solo per la Città di Forlimpopoli?
Tariffa: € 3,00 per persona (bambini 0-12 anni: gratuiti; cittadini forlimpopolesi: gratuiti). Per i gruppi precostituiti (minimo 15 persone) è necessaria la prenotazione.

ore 19.00 – Corte di Casa Artusi (Via Costa, 27)
APP-eritivo, applicazione per il buonessere: buone letture e buon cibo
STORIE – AUTORI – ASSAGGI
Acqua e Farina, lungo la via Emilia
Verdi, Pascoli, Morandi e gli altri grandi italiani come erano nella quotidianità e soprattutto cosa amavano mangiare? L’Associazione che si occupa di far conoscere e valorizzare le opere e le dimore di personaggi illustri, dopo A tavola con i Grandi in occasione di Expo 2015, torna, nel 2018, proclamato Anno del Cibo Italiano, a riflettere sul rapporto tra il cibo e i protagonisti delle case museo: scrittori, artisti, musicisti, scienziati.Le case della Regione Emilia-Romagna propongono il progetto denominato Acqua e Farina nato per approfondire la conoscenza del cibo più povero al mondo. L’impasto di questi 2 ingredienti basici, aggiungendo poco altro, offre una straordinaria quantità di piatti, un ampissimo ventaglio di cibi essenziali e fondamentali nell’alimentazione italiana: dal pane fragrante cotto nel forno a legna, alla piadina romagnola; dallo gnocco fritto, alla crescentina; dalla tigella emiliana, alle ficattole toscane; e la pasta di semola? e cos’altro è la polenta gialla? o quella di castagne raccontata nella sua autobiografia dallo scultore Lorenzo Bartolini (1777-1850)?
Intervengono Adriano Rigoli e Marco Capaccioli, Presidente e Vicepresidente dell’Associazione Nazionale Case della Memoria, Paola Pescerelli Lagorio, Presidente di Casa Raffaele Bendandi di Faenza e Coordinatrice in Emilia-Romagna dell’Associazione Nazionale Case della Memoria, oltre ai rappresentanti e i curatori delle Case della Memoria aderenti all’iniziativa.
Ingresso libero.

ore 19.00 – Cortile Palazzo Fabbri (Via A. Costa)
Spazio LIBERA: alla Festa per fare la festa alle mafie, con gusto
Da Montefiore Conca sarà presente la Azienda Agricola Il Buon Pastore. Annarosa e Andrea guideranno nel mondo dei formaggi di pecora a latte crudo con caglio vegetale. Una serata in collaborazione con la condotta Slow Food di Forlì, degustazione guidata dalle ore 20.30.
Mostra sulla storia di Giuseppe Letizia con disegni di Francesco Domenico Mazzoli, le guide saranno i ragazzi del “Consiglio Comunale dei Ragazzi” di Forlimpopoli. Spazio interviste curato dalla rete degli studenti medi di Forlì Cesena, Centro Pace Forlì Cesena. Ogni sera importanti “Ospiti a sorpresa”.
A cura del Coordinamento Provinciale di LIBERA, il Presidio LIBERA di Forlimpopoli “Giuseppe Letizia”, l’Associazione Barcobaleno, l’Associazione Barcogas.

ore 20.00, ore 21.00, ore 22.00 – MAF Museo Archeologico di Forlimpopoli“T. Aldini” (Piazza Fratti, 5)
Visita guidata
STARE A TAVOLA NEL MONDO ANTICO
Percorso alla scoperta dei cibi e dei modi di vivere la convivialità dalla Preistoria al Rinascimento.
Attività gratuita con biglietto di ingresso al Museo € 4,00.
Informazioni: 0543 748071 – info@maforlimpopoli.it
A cura di Fondazione RavennAntica

ore 20.00 – Piazza Pellegrino Artusi
Le Città dei Sapori
LA SERATA DE CAPLET
Nella serata vengono proposti cappelletti al ragù e tortelli con burro e salvia. Il ricavato verrà devoluto in beneficenza all’Associazione Amici dell’Hospice di Forlimpopoli.
A cura dell’Associazione Circolo Arci Villa Rotta.
I PRODOTTI DE.CO. DELLA PRO LOCO DI CARPENEDOLO
Degustazione di prodotti tipici del territorio di Carpenedolo: i “Malfatti”, la “Torta Secca” e la Pesca Dolce, il Salame Abbrustolito; il tutto accompagnato dal vino Lugana.
A cura della Pro Loco di Carpenedolo
SAPORI DEL FUMAIOLO
Le Pro Loco del Comune di Verghereto si presentano con i loro prodotti tipici, frutto di tradizione, esperienza e di una natura straordinaria. Un menù tra Romagna e Toscana farà degustare tortelli alla lastra, salsicce di cinghiale, confettura di pera cocomerina, castagne al liquore e scroccadenti alle castagne.
A cura delle Pro Loco di Verghereto

ore 20.00 – Piazza Pellegrino Artusi
Bertinoro… Tutti i colori dell’ospitalità
COMITATO GEMELLAGGI
Nella serata vengono proposti: passatelli romagnoli con speck, pomodorini e pinoli, strozzapreti all’ortolana; vino della Tenuta Villa Trentola
A cura del Comitato Gemellaggi

ore 20.00 – Piazza Pellegrino Artusi
Campagna amica: la terra incontra il mare
AGRITURISMO CA’ DI RICO
Nella serata vengono proposti assaggi di salumi biologici con piadina romagnola e di primi piatti (tagliatelle e tortelli) accompagnati dai vini di propria produzione.
A cura dell’Agriturismo Cà di Rico.

ore 20.00 – Piazza Pellegrino Artusi
Oltre settant’anni di Confartigianato – Insieme a tavola: fra tradizione e modernità
BEL POSTO
Nella serata degustazione del tortello alla lastra, da sempre considerato una prelibatezza delle terre di confine fra Romagna e Toscana, uno dei migliori alimenti “poveri” ottenuti dalla combinazione dei prodotti delle terre del crinale appenninico. Premiato all’EXPO Milano 2015 come prodotto di eccellenza, il tortello èaccompagnato da un calice di sangiovese di Nespoli.
A cura del ristorante Bel Posto, Corniolo

ore 20,30, ore 21,30 – Mondadori Point (Largo Paolucci De Calboli, 4)
Laboratorio artistico- creativo con Micaela Brugnatti
Traendo ispirazione dal libro di H. Tullet “Colori!”, i bambini saranno invitati, dopo la lettura dello stesso, a scoprire quali meraviglie si possono realizzare dal mescolamento delle tempere e quali creazioni artistiche le loro mani fantasiose possono produrre. Laboratorio ad ingresso libero e gratuito.
A cura dell’Associazione Culturale Semini

ore 21.00 – Casa Artusi, Chiesa dei Servi (Via Costa, 27)
Dire Fare… Mangiare
Dora Marchese. “Il gusto delle letteratura” (Carocci Editore, 2014)
Nel saggio “Il gusto della letteratura”, Dora Marchese ripercorre opere e momenti della letteratura italiana individuando funzioni e usi della rappresentazione del cibo nel romanzo, nel teatro e nel cinema, dal periodo risorgimentale al secondo Novecento. Addentrarsi nella dimensione gastronomico-alimentare, infatti, permette di assumere una prospettiva privilegiata attraverso cui indagare autori, opere e contesti socio-economici. Dal periodo risorgimentale, con i caffè e le osterie, con le sue rivoluzioni ed i suoi eroi, e, soprattutto, con la fondamentale opera di Artusi, fino al primo e secondo Novecento, con D’Annunzio, con i futuristi, con il “visionario” Calvino e il “barocco” Gadda, la galoppata letteraria non manca di porre attenzione agli autori siciliani e alla cultura alimentare rappresentata nelle loro opere, analizzando, in particolare, Verga, De Roberto, Pirandello, Tomasi di Lampedusa, Vittorini e Brancati.
In occasione del 60° anniversario della pubblicazione del Gattopardo sarà dato un particolare cenno al famoso Timballo di casa Tomasi di Lampedusa. Il gusto della letteratura è, dunque, un approfondito excursus nei secoli XIX e XX alla scoperta dell’evolversi di significati e significanti del cibo in uno dei momenti più significativi della storia italiana.
Con Dora Marchese, dottore di ricerca in Filologia moderna e Lessicografia e semantica del linguaggio letterario europeo -Università di Catania.

Serata con Dora Marchese, autrice del libro e ricercatrice presso la fondazione Giovanni Verga di Catania, presenta la Dott.ssa Tamako Chemi (detta Sakiko), referente di Naxoslegge per Taormina. Presenzierà alla serata anche il noto artista, pittore, Alessandro La Motta.

Programma spettacoli

IL PIATTO FORTE, teatro a menù fisso
Piazza Pompilio, h 21,15
Veronica Gonzales: Cucina in punta di piedi (omaggio a Pellegrino Artusi)

ANDANTE CON GUSTO
dalle h 20,30 per vie e piazze della città
SIROPPI Marching Band: le musiche e le marcette condiscono la Festa

GIOCOLIERI IN AGRODOLCE
Via Veneto, h 21 e 22,15
Cuochi da incubo: L’arte di mangiar bene
(comicità e clownerie a partire dalle ricette di Pellegrino Artusi)

ZIG ZAG
fra bancarelle e piccoli stand, dalle h 20,30
Mad Brass Quartet…street concert per trombe e tromboni

FUORI MENU’
Sagrato della Basilica di San Ruffillo, ore 20
Franco Palmieri: Manzoni, una notte illuminata (una lettura-spettacolo)

ARIE FRITTE, musiche da gustare
Via Costa, h 21,00 e 22,00
Serpico Duo in concerto

BONBON, chicche di teatro per i piccoli
Fossato della Rocca, h 21.15
Gambeinspalla Teatro: Il Sogno (spettacolo clownesco con bolle di sapone)

ARTUSIjazz
Teatro Verdi ore 21.30
Aaron PARKS & LITTLE BIG
A.PARKS (piano) – G.TUOHEY (chitarra) – DJ GINYARD (basso) – T.CRANE (batteria)

MAF Museo Archeologico di Forlimpopoli “T.Aldini” 0re 23.45
Simone ZANCHINI “solo”
Simone ZANCHINI (fisarmonica)

Biglietti:
(Teatro Verdi) INTERI € 15,00 RIDOTTI € 13,00
(Museo T.Aldini) INTERI € 7,00 RIDOTTI € 5,00
RIDOTTI: Soci “dai de jazz” – under 20 – over 70

JAZZ PASS
Ingresso libero a tutti i concerti dell’ARTUSIjazz
INTERI € 50,00 – RIDOTTI € 40,00

PREVENDITA : dal 4 giugno presso CALBOLI dischi – Corso Mazzini 115 – FORLI’ oppure scrivendo a: nicolacataldo@alice.itinfo@artusijazzfestival.com

INFOLINE: Tel. 340 5395208
Email: info@artusijazzfestival.com

CONTATTACI

Compila il modulo di seguito per contattarci.

Sending

©2018 Festa Artusiana - Comune di Forlimpopoli - C.F. 80005790409 - P.IVA 00616370409 - piazza Fratti 2, 47034 Forlimpopoli (FC) - Sito internet realizzato da manuelragazzini.it - Privacy Policy

  • T  T  T  T  

Log in with your credentials

Forgot your details?